Cane da pastore di Vallée (Polski Owczarek Nizinny)
Origine: Polonia, deriva dai cani portati nell’odierna Ungheria dal popolo nord asiatico dei Magiari, da questi cani si svilupparono razze come il cane da pastore di Vallée, il pumi ed il puli, già durante il XVIII secolo venne selezionato in purezza, nei primi del ‘900 la razza rischio l’estinzione ma fu salvata, il primo standard risale al 1947
Utilizzazione: cane da pastore e da guardia
Carattere: vivace ma calmo, vigile, con una buona memoria, resistente a condizioni climatiche avverse
Taglia: maschi: 45–50 cm, femmine 42–47 cm (peso indicativo 14-23 kg)
Mantello: pelo ruvido, fitto, spesso e abbondante, diritto o leggermente ondulato, con sottopelo morbido; ammessi tutti i colori e pezzature
STANDARD