Cão Fila de São Miguel
Origine: Portogallo, autoctono dell’Isola delle Azzorre Saint Miguel, probabilmente discende dall’estinto cane di Terceira, la sua esistenza è documentata a partire dall’inizio del secolo 19°
Utilizzazione: cane bovaro, guardia di bestiame e proprietà
Comportamento e carattere: molto recettivo, temperamento molto deciso nei confronti degli estranei, docile con la famiglia
Taglia: maschi 50-60 cm, 25-35 kg; femmine 48-58 cm, 20-30 kg
Mantello: pelo corto, liscio, denso, con pelo di tessitura rude; colore fulvo, sabbia carbonato, grigio in varie tonalità, ma sempre tigrato, alcune macchie bianche permesse
STANDARD

Il Cão Fila de São Miguel è un cane bovaro portoghese, è originario dell’omonima isola delle Azzorre e la sua storia è documentata fino da inizio ‘800, ma inizia già tre secoli prima.

Ha un carattere molto forte, di conseguenza molto impegnativo e di difficile gestione, alcuni documenti del XIX secolo testimoniano la sua aggressività riportando il fatto che aggrediva la gente per strada senza apparente motivo.

Oltre che come cane bovaro è indicato per la guardia e la difesa. Dato che qui ci sono molti estimatori delle attività pastorali riporto una caratteristica presente nello standard:

nell’esercizio delle sue funzioni di conduttore di vacche da latte, morde in basso per non ferirne le mammelle. Tuttavia, quando si tratta di bestiame in fuga, può mordere anche più in alto


È un cane di taglia media (il maschio è alto 50-60 cm e pesa 25-35 kg, la femmina 48-58 cm e 20-30 kg) il caratteristico mantello, sempre tigrato, può andare dal fulvo, al sabbia, al grigio.

Una caratteristica distintiva della razza, è il caratteristico ed inusuale taglio degli orecchi con forma circolare, che ricordano la iena macchiata. Purtroppo secondo me con gli orecchi integri perde parte del suo fascino.

 

Cão Fila de São Miguel