Mastino spagnolo
Origine: Spagna, probabilmente importato dai Fenici, era molto diffuso già nel medioevo, durante la transumanza difendeva da lupi ed altri predatori le greggi, in particolare delle pecore Merino, fin dai tempi della Mesta (associazione medievale di allevatori di greggi transumanti), il primo standard di razza fu redatto nel 1949
Utilizzazione: guardia di bestiame e proprietà
Comportamento e carattere: rustico, affettuoso, mansueto, sicuro di sé, dimostra grande fermezza verso gli animali selvatici e gli estranei
Taglia: maschi minimo 77 cm, desiderabile sopra gli 80 cm; femmine minimo 72 cm, desiderabile sopra i 75 cm; è preferibile che queste misure siano ampiamente superate; (peso maschi 80-110 kg, femmine 70-100 kg)
Mantello: fitto, grosso, semilungo, liscio; i colore giallo, fulvo, rosso, nero, lupo e cervo, tigrato e pezzato
STANDARD

 

Mastino spagnolo