Terrier nero russo
Origine: Russia, selezionato tra gli anni ’40 e ’50 dalla Scuola militare cinologica, vicino Mosca, con lo scopo di ottenere un cane da lavoro grande e forte, adattabile a diverse condizioni climatiche e con una forte attitudine alla guardia; vennero utilizzati Riesenschnauzer, Rottweiler, Airedale Terrier, Terranova, Pastore della Russia meridionale, Alano moscovita ed altri (a quanto pare furono usati 100 cani di 17 razze diverse); è stato riconosciuto dalla FCI nel 1984
Utilizzazione: utilità, guardia, compagnia, sport
Comportamento e carattere: stabile, amabile, resistente, sobrio, intelligente ed amichevole, quando le circostanze lo richiedono, assume immediatamente una posizione di difesa attiva, che però scompare velocemente all’allontanarsi del pericolo
Taglia: maschi 70-78 cm (ideale 72-76 cm), peso 50-60 kg; femmine 66-74 cm (ideale 68-72 cm), peso 45-50 kg (tollerati soggetti leggermente più alti se proporzionati)
Mantello: pelo ruvido, spesso, duro e leggermente ondulato, lungo tra i 5 e i 15 cm, con sottopelo morbido, corto e fitto, abbondati sopracciglia, baffi e barba, praticata toelettatura (non eccessivamente decorativa il pelo è lasciato più lungo sulle zampe e sulla testa; colore nero (ammessa una trascurabile mescolanza di pelo grigio, che non deve ricoprire più di 1/3 del corpo)
STANDARD